Noi tutti siamo la “Voce” di Impastato !

Pubblicato: 30 novembre 2013 in Uncategorized

image

Con la proiezione di questa sera a Bergamo con gli amici di Libera Bergamo e Giovanni Impastato chiudiamo le presentazioni di questo novembre 2013, siamo alla tappa numero 21 del nostro tour, abbiamo ancora 6 proiezioni per l’anno in corso. Attendiamo diverse conferme per programmare le nuove tappe da gennaio. Stiamo traducendo le 60.000 battute di tutto il film e presto avremo i sottotitoli in INGLESE, FRANCESE, TEDESCO, SPAGNOLO per esportare il nostro documentario in Europa a partire dal 2014. Sono tante le persone che ci stanno seguendo sia alle singole proiezioni che attraverso il web.
Il nostro sito parla di 6300 contatti da 25 paesi al mondo.
Questo viaggio per l’Italia non è solo la testimonianza che il messaggio di legalità di Peppino è attuale e vivo ancora oggi, a 35 anni dalla sua scomparsa. “La voce di Impastato” sta diventando un veicolo di unione tra tanti giovani e adulti che si rivedono nell’attivista siciliano. E’ bello vedere tanti giovani che rinunciano a una serata tra amici o a qualche ora sui libri o a stare davanti al pc per sentire, ascoltare e conoscere questo ragazzo che ha sempre creduto e sostenuto la Bellezza. Noi ci sentiamo ancora più forti e ricchi di energia ogni volta che incontriamo i loro sguardi e cerchiamo di dare delle risposte ai loro quesiti. Persone si incontrano, si riuniscono e progetti diventano realtà. Sapere che questo film diventa un collante di tutto questo ci riempie di gioia. Dal Nord al Sud non c’è alcuna distinzione: noi vogliamo continuare quel progetto di legalità che Peppino ha iniziato a Cinisi, allora vi invito a visitare, presenziare, osservare la città di Peppino. Portategli un fiore, lasciate un messaggio sulla sua tomba, ditegli grazie per quello che ha fatto. Questo ragazzo ha donato ciò che aveva più prezioso al mondo perchè credeva in un mondo più giusto: ha dato la sua vita. Visitare il sito di casa memoria che abbiamo appena inaugurato http://www.casamemoria.it ; sentiamoci eredi di quel cammino che lui ha intrapreso. Peppino non sei morto invano, di questo ne sono certo. Tanti giovani, donne e uomini portano lontano la tua “Voce”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...